Una questione di metodo

..nella giusta direzione..




I nuovi modelli di transazione commerciale, unitamente alla complessità delle norme che regolamentano i rapporti contrattuali tra le imprese coinvolte nelle innovate “catene logistiche”, dalla produzione al trasporto, dal deposito alle modalità di distribuzione e spedizione dei beni, non permettono valutazioni superficiali degli scenari nei quali le imprese “muovono” le merci.

Ogni elemento che può influenzare in modo determinante l’attività dell’impresa coinvolta, mettendola in difficoltà dal punto di vista economico, nel caso si verifichi un evento inaspettato, deve essere esaminato e rapportato alla capacità dell’impresa di “autoassicurarsi”, ossia la capacità di “risolvere” il danno con le proprie disponibilità organizzative, economico-finanziarie. E laddove questa capacità risulta essere inadeguata, può, anzi deve, intervenire la tutela assicurativa.

È per questo motivo che C.S.I. Broker, nel rapporto con un potenziale Cliente, già operativo nel settore, pone ampia attenzione alla fase di verifica delle coperture in essere.

Un processo di “Audit Assicurativo”, un metodo accurato, che ha lo scopo di verificare l’adeguatezza delle polizze attive, i rischi effettivamente coperti e l’eventuale possibilità di miglioramento, compresa la riduzione dei costi, qualora un rischio tutelato, risulti essere inesistente o sopravalutato. Un rapporto di reciproca collaborazione che prosegue nel tempo secondo un percorso di analisi continua.

E nel caso di nuove imprese che si inseriscono ex-novo nel mercato, l’approccio alla materia assicurativa, non cambia. Stesso metodo di analisi, stesso approccio alla valutazione, che in questo caso “si muove” dalla nostra esperienza, a partire dalla idoneità finanziaria, necessaria ai fini dello svolgimento dell’attività, fino alle coperture assicurative più specifiche.

..nella giusta direzione..